Cerca nel forum:
Acquaportal - Forum e Community

TOP_Tetra_468  



wild_top_sinistra top_2_centrale_coralzone wild_top_destra


Benvenuti sul Forum di AcquaPortal, la pi grande community italiana di acquariofilia!
Sul Forum di AcquaPortal puoi discutere con altri appassionati di acquariofilia, tenere un tuo Blog personale, inserire foto e video, chattare, ed aiutarci a creare un grande database con schede di pesci, invertebrati e prodotti di acquariofilia.


Per entrar a far parte della comunit occorre registrarsi.
Per farlo premi su

Registrazione


Al momento della registrazione ti verr richiesto di accettare il Regolamento che ti consigliamo di leggere attentamente.
Ti consigliamo inoltre di leggere le FAQ per apprendere le funzionalit principali del forum.
Se invece sei un utente registrato e hai dimenticato i tuoi dati di accesso devi effettuare il Recupero dati.




Avvisi

Approfondimenti dolce Sezione di approfondimento dedicata all'acquario d'acqua dolce dove verranno spostati i topic pi interessanti delle altre sezioni per svilupparli in modo pi approfondito. Sono assolutamente vietati messaggi OT e non possibile aprire nuovi topic, ma solo rispondere a quelli gi presenti.

Rispondi
Vecchio 16-12-2010, 17:18   #61
Ildebrando wawa
Avannotto
 
L'avatar di Ildebrando wawa
 
Registrato: Jan 2010
Citt: Firenze
Azienda: no
Acquariofilo: Dolce
Nー Acquari: 1+2 da allestire a breve
Et : 30
Messaggi: 90
Foto: 0 Albums: 1
Post "Grazie" / "Mi Piace"
Grazie (Dati): 0
Grazie (Ricev.): 0
Mi piace (Dati): 0
Mi piace (Ricev.): 0
Mentioned: 0 Post(s)
Feedback 0/0%

Annunci Mercatino: 0
Scusate l'intervento da neofita in acquariofilia, ma abbastanza pratico di grafici e stime:

Oltre ad essere un 3d di approfondimento e quindi volto a comprendere meglio alcuni fenomeni, questo vorrebbe anche essere (se ho ben capito) uno studio per giungere ad una formula semi-empirica che ci dica a noi inesperti quanta luce dare alle piante. A questo proposito vorrei proporre un impegno da chi ha contribuito a questa discussione a rendere pi organica l'esposizione dei risultati altrimenti si rischia che chi legge non capisca molto (per dirne una l'articolo per me pi chiaro quello postato da Federico in inglese...ma penso che l'utente medio voglia qualcosa di pi terra terra). O meglio scrivere una guida all'illuminazione corretta alla luce (scusate la simil battuta pessima) dei nuovi risultati e/o ricerche. Mi permetto di fare una proposta:

- Lo spettro di cui necessitano le piante la prima cosa da studiare, ma siccome mediamente hanno tutte le stesse richieste se ne pu identificare uno per tutte le specie.
-Una volta capito lo spettro (e quindi che lampade comprare in funzione di questo) devo farmi un calcolo della potenza necessaria. Si preso in esame il sistema W/litro e il W/mquadro ma si arrivati alla conclusione che sono entrambi insoddisfacenti.E qui vorrei aggiungere un piccolo contributo:

Ci che le piante si ciucciano chiaramente non una potenza ma energia, quindi una potenza per un tempo...e questo mi fa gi pensare che il fotoperiodo dovr necessariamente essere una variabile del conto dopo aver trovato delle qunatit su scale di tempo inferiori. La formula watt/litro chiaramente " a braccio" ma mi sembra filosoficamente pi corretta di quella in termini di superficie. Dico questo perch se vero che la luce si distribuisce su una superficie il fruitore un oggetto spazialmente esteso, quindi non ha senso parlare di superfici piane, ma si dovr tener conto dei volumi, o meglio di superfici immerse in uno spazio 3D. Non si dovr secondo me tener conto della colonna d'acqua in una formula generica. Bisogner invece tenere di conto dell'altezza della pianta che l'oggetto su cui si "spalma" la luce ed eventualmente di un fattore che potremmo chiamare "di profondit" legato alla posizione in altezza che ha la pianta(tenendo cos di conto che un pratino necessita di pi intensit dall'alto rispetto ad una pianta con lunghi steli). In caso di mezzi torbidi potrei raccattare (e vedr di farlo) dei dati poich sono stati fatti studi dettagliati sulla propagazione e.m. in questi mezzi, ma in un caso genrico mi terrei sul perfettamente limpido.

Procederei nella decisione quantit di luce da dare alle piante cos:
1) scelta delle piante;
2) stima superficie (diciamo un parallelepipedo senza contare la base) che occuper la pianta adulta. Per non rendere questa cosa ridicola si pu benissimo suddividere le piante in 10 categorie (alta e stretta, media e larga etc.)
3)stima dell'energia assorbita dal tipo di pianta nell'unit di tempo per unit di superficie (e qui io purtroppo non ho idea di come fare ma qualcuno sicuramente lo sa, esisteranno dei modelli in biologia e scienze naturali) pianta per pianta. Anche qui si fanno poche categorie tipo 4-5.
4)il fattore di profondit potremmo dividerlo in tre categorie (un p brutale ma funzionale): poco < di 1 per piante alte, ca. 1 per piante medie, poco > 1 per piante basse.

Procedo cos alla somma di elementi dati da: E*S*fp con E=flusso d'energia, S=superficie, fp=fattore di profondit. Cos ottengo la potenza da fornire a queste piante nell'unit di tempo per fare fotosintesi ( si parla di fotosintesi vero? ora ho paura i dire bestemmie perch non so una mazza di sta roba). A questo punto se abbiamo tenuto conto dell'energia per unit di tempo secondo un modello naturale, e se secondo natura il fotoperiodo di otto ore a noi non resta che moltiplicare E*S*fp*1h ottenendo i W/h di cui necessitiamo sapendo che dovremo fornirli per 8h.

Bisognerebbe poi tenere di conto del diverso assorbimento che avviene in funzione della frequenza, cio mi aspetto che l'energia assorbita per unit d superficie per unit di tempo vari in funzione della frequenza (essendo freq. = energia) in accordo col fatto che scelgo proprio uno spettro ad hoc....ma sono un p fuso ora.

La cosa mi sembra complicata e anche un p noiosa per l'acquariofilo medio, ma la mia impressione stata questa: si partiti da stime sull'illuminazione conoscendo le caratteristiche della vasca (dimensioni o litraggio) per poi passare a studiare il comportamento delle piante in risposta alla radiazione e.m. e mi sembra che le due cose non si parlino neanche per sbaglio. O si fa delle stime tenendo in conto delle dimensioni della vasca stimando una % di piante dentro e andando con i fit dei dati di Amano (che se ho ben capito un tizio alquanto affidabile) e mi pare che sia banale ( voglio dire che la funzione che riproduce i dati sar un polinomio o qualcosa di semplice) oppure si deve necessariamente passare a capire il comportamento dei soggetti e fare un modello incentrato su di loro. La mia proposta chiaramente un qualcosa all'acqua di rose, ma se riterrete che possa essere produttivo ci lavorer un p su nel tempo libero come ho fatto oggi.

Ciao ciao-28-28-28-28
__________________
La firma ti stata rimossa dallo Staff in quanto irregolare
Ildebrando wawa non  in linea   Rispondi quotando


Vecchio 22-11-2011, 00:00   #62
sk@walker
Guppy
 
Registrato: Nov 2011
Citt: San Francesco al Campo
Acquariofilo: Dolce
Nー Acquari: 3
Et : 52
Messaggi: 149
Foto: 0 Albums: 0
Post "Grazie" / "Mi Piace"
Grazie (Dati): 0
Grazie (Ricev.): 0
Mi piace (Dati): 0
Mi piace (Ricev.): 0
Mentioned: 0 Post(s)
Feedback 0/0%
Invia un messaggio tramite Skype a sk@walker

Annunci Mercatino: 0
Riprendo questo "antico" 3d che lo trovo interessante. Spero di non venir fustigato in pubblica piazza .

Mi sfugge una cosa, per quale motivo non si puo usare una misura in Watt/centimetro considerando la clonna d'acqua come ipotizzato da Ildebrando.
Senza arrivare a calcoli come derivate, integrali, limiti e studi di funzione, i Watt/Litro come i Watt/mq li trovo pi a spanne rispetto ad un Watt/cm, anche tralasciando eventuali spettri delle lampade che nei pochi centimetri d'acqua di un acquario dovrebbero essere, a quanto ho letto, trascurabili almeno per le frequenze di cui hanno bisogno le piante

Dove ci sono i maggiori problemi di sviluppo di una pianta? Credo in prossimit del fondo, quindi mi verrebbe da pensare che quello che influisce, ombre a parte, la quantit di "fotoni" che arriva li dopo aver passato un certo quantitativo di fluido.

In una vasca alta 40 cm, le lampade saranno pi vicine al fondo del 25% rispetto ad una vasca alta 50 cm e si pu ipotizzare che le piante ricevono un tot% in pi di fotoni indipendentemente dai litri totali della vasca o dalla supeficie della stessa. Se si prendesse in considerazione il cono di luce, pi vicina e la fonte luminosa, pi concentrato sar il fascio luminoso che arriva sul fondo, e anche in questo caso si parla di distanza e non di volumi o superfici.
A mio parere tra W/l, W/mq e W/cm, quella che pu approssimare meglio la terza, ripeto, senza aver la necessit di lauree in Matematica, Fisica e Biologia.

O no?
sk@walker non  in linea   Rispondi quotando
Vecchio 11-12-2011, 19:38   #63
Freezer2k
Guppy
 
Registrato: Apr 2011
Citt: Treppo Grande
Acquariofilo: Dolce
Nー Acquari: 2
Messaggi: 260
Foto: 0 Albums: 0
Post "Grazie" / "Mi Piace"
Grazie (Dati): 0
Grazie (Ricev.): 0
Mi piace (Dati): 0
Mi piace (Ricev.): 0
Mentioned: 0 Post(s)
Feedback 0/0%
Invia un messaggio tramite MSN a Freezer2k Invia un messaggio tramite Skype a Freezer2k

Annunci Mercatino: 0
La cosa ideale sarebbe calcolarla in Lux e non in Watt.
__________________
Freezer2k non  in linea   Rispondi quotando
Vecchio 01-10-2017, 22:23   #64
Spartan
Ciclide
 
Registrato: Oct 2005
Citt: Winterthur
Acquariofilo: Dolce
Nー Acquari: 1
Et : 26
Messaggi: 1.305
Foto: 0 Albums: 0
Post "Grazie" / "Mi Piace"
Grazie (Dati): 2
Grazie (Ricev.): 1
Mi piace (Dati): 0
Mi piace (Ricev.): 1
Mentioned: 3 Post(s)
Feedback 0/0%
Invia un messaggio tramite MSN a Spartan

Annunci Mercatino: 0
Visto che in questo post si parla di illuminazione LED, ho pensato di chiedere direttamente il vostro parere riguardo i LED Multilux che usa la Juwel.
Ho appena avviato un Rio 240 e i LED con cui equipaggiato sono 2 da 29 watt l'uno.
Uno il cos detto "Nature" con colori pi caldi (6500ー K) mentre l'altro il "Day" che ha una luce pi fredda (9000ー K).
Quello che per pi che altro mi preoccupa lo spettro d'emissione
Entrambi i tubi di LED hanno un grande picco attorno ai 440 nm, quindi nella zona blu, questo non rischia di favorire le alghe?

Qui di seguito i 2 link dei rispettivi led, dove c' anche lo spettro:

https://www.juwel-aquarium.de/en/Pro...Tubes/LED-DAY/

https://www.juwel-aquarium.de/en/Pro...es/LED-NATURE/
Spartan non  in linea   Rispondi quotando
 
L'annuncio è SEMPRE in linea    

Rispondi

Tag
d段lluminazione , illuminazione , livello , l段deale , qual定
Opzioni
Visualizzazione

Regole d'invio
Non puoi inserire discussioni
Non puoi inserire repliche
Non puoi inserire allegati
Non puoi modificare i tuoi messaggi

BB code attivo
Le smile sono attive
Il codice IMG attivo
il codice HTML disattivato

Vai a








Tetra_230











Tutti gli orari sono GMT +2. Attualmente sono le 03:40. Powered by vBulletin versione 3.8.9
Copyright ©: 2000 - 2017, Jelsoft Enterprises Ltd.
Traduzione italiana Team: AcquaPortal Feedback Buttons provided by Advanced Post Thanks / Like v3.5.0 (Lite) - vBulletin Mods & Addons Copyright © 2017 DragonByte Technologies Ltd.
User Alert System provided by Advanced User Tagging v3.2.5 Patch Level 2 (Lite) - vBulletin Mods & Addons Copyright © 2017 DragonByte Technologies Ltd.
Copyright AcquaPortal Communication Srl
Page generated in 0,18953 seconds with 15 queries